Martedì dell'economia

I martedì dell'economia

Martedì dell'economia

Da Febbraio a Giugno ogni settimana si svolgeranno “I Martedì dell’Economia“, l’iniziativa promossa da ItalyPost in collaborazione con Considi che offre la possibilità di incontrare gli Autori di interessanti volumi e discutere insieme su importanti temi dell’attualità economica, sociale e politica.

Per partecipare è sufficiente registrarsi cliccando il singolo pulsante “Iscriviti” disponibile per ogni evento riportato di seguito.

Ogni evento è a ingresso libero e offre  l’opportunità di acquistare una copia del volume autografato usufruendo di uno sconto del 10%, da ritirare il giorno dell’evento

Martedì 4 Febbraio
LE DUE EUROPE DALLA CADUTA DEL MURO AD OGGI
L'impero diviso
L’Impero diviso. Dal consumismo al nazionalismo: le due europe dalla caduta del muro ad oggi di Federico Fubini e Ivan Krastev (Solferino Editore, 2019)
Interviene
Federico Fubini, vicedirettore Corriere della Sera e co-autore del libro
Conduce
Paolo Gubitta, docente di Organizzazione Aziendale Università di Padova
IL LIBRO A trent’anni dalla caduta del Muro di Berlino, una nuova guerra fredda sembra spaccare il Continente, tra centro e periferia, esacerbata dal risentimento sovranista. Una frattura che emerge in queste pagine attraverso una disamina impietosa di una larga schiera politica e intellettuale che ha sottovalutato i problemi dell’adozione di un unico modello vincente, quello tedesco e dell’Europa di maggior successo, da parte delle regioni più arretrate. La posta in gioco, ora più che mai, sono la tolleranza, la tenuta della democrazia e delle libertà economiche che avrebbero dovuto garantire il progresso per tutti in questo secolo. Krastev e Fubini presentano un bilancio della nostra storia contemporanea, che diventa riflessione sui tempi che ci attendono nell’età dei populismi.

Martedì 11 Febbraio
LA LEZIONE DI VITTORIO MERLONI | Martedì 11 Febbraio
la lezione di vittorio merloni

Oggi è già domani. Vittorio Merloni vita di un imprenditore di Maria Paola Merloni (Marsilio, 2019)

Intervengono
Maurizio Castro, senatore e direttore scientifico del Master CUOA in Crisis & Change Management
Maria Paola Merloni, imprenditrice, politica italiana e autrice del libro
Conduce
Raffaella Polato, inviato speciale L’economia del Corriere della Sera

IL LIBRO Un imprenditore che riconosce il valore della sua terra e allo stesso tempo ha «il mondo in testa», un visionario capace di traghettare l’originaria Merloni Elettrodomestici dalla dimensione di impresa familiare radicata nelle Marche verso i più ampi orizzonti del mercato internazionale. Per raccontare la storia unica di questo esploratore coraggioso, la figlia Maria Paola ne ha ripercorso le vicende dall’ingresso in azienda, nel 1960, alla guida di Confindustria nei primi anni ottanta, durante uno dei passaggi più delicati della storia dell’economia italiana, fino alla conquista dei mercati dell’Est, ai grandi successi e alle decisioni più difficili, per immaginare nuovi orizzonti diversificando e progettando il futuro. Uno straordinario mix di ambizione, umiltà e intraprendenza, coniugate all’attenzione al territorio e alla coesione sociale. Un lascito che è urgente valorizzare e mettere in pratica, perché, come diceva Merloni, «oggi è già domani».

Martedì 18 Febbraio
L’ EMILIA E IL VENETO. MODELLI A CONFRONTO
crezione di lavoro

Creazione del lavoro nella stagione della quarta rivoluzione industriale. Il caso dell’Emilia-Romagna a cura di Stefano Zamagni (Il Mulino, 2018)

Intervengno
Enrico Carraro, presidente Confindustria Veneto
Dario Di Vico, inviato Corriere della Sera
Franco Mosconi, docente di Economia Industriale Università di Parma
Conduce
Federico Nicoletti, giornalista Corriere del Veneto

IL LIBRO Ancora non sappiamo come le nuove tecnologie e la cultura che le governa cambieranno il futuro prossimo del capitalismo. Sappiamo però che è in atto una nuova grande trasformazione, che muterà non soltanto i tempi e l’organizzazione del lavoro, ma l’idea stessa di lavoro, le relazioni interpersonali, i modelli culturali, il rapporto uomo-natura. È una transizione che va governata con saggezza, e non soltanto con razionalità, evitando sia l’esaltazione acritica del progresso, sia il timore dei suoi effetti distruttivi sull’occupazione. Parte da questi presupposti la ricerca qui presentata, che focalizza l’attenzione su quanto è avvenuto negli ultimi vent’anni in Emilia-Romagna a livello di impatto della rivoluzione digitale sui livelli occupazionali e sulla trasformazione delle skills lavorative richieste dai nuovi modi di produzione.

Martedì 25 Febbraio
GLI OPERAI 4.0 E L’ ITALIA NELL’ERA POST MARCHIONNE
fabbrica futuro

Fabbrica Futuro. Lavoro, contratti smart, azienda a bassa gerarchia, rivoluzione della mobilità, tecnologie. FCA, gli operai 4.0 e l’Italia nell’era post Marchionne di Marco Bentivogli e Diodato Pirone (Egea, 2019)

Intervengono
Marco Bentivogli, segretario generale FIM CISL e autore del libro
Diodato Pirone, giornalista Il Messaggero e autore del libro
Sandro Trento, docente di Economia e gestione delle imprese Università di Trento, direttore generale Fondazione ERGO
Conduce
Marco Bettiol, docente di Economia e gestione delle imprese Università di Padova

IL LIBRO Questo libro racconta il caso Fiat-FCA dal punto di vista del lavoro in fabbrica. Di come si lavora in concreto lungo le linee di montaggio di un moderno plant automobilistico italiano, nei suoi aspetti positivi e nelle sue contraddizioni. Nell’immaginario collettivo quegli stabilimenti sono ancora “fabbriche inferno” mentre nella realtà sono paragonabili a sale chirurgiche. La realtà riferisce di una drastica compressione della fatica che si sta traducendo anche in un incremento dello “stress” mentale degli operai 4.0, chiamati a una maggiore attenzione e a far funzionare la mente e non solo le mani. In queste fabbriche sta crollando il muro fra lavoro manuale e intellettuale e nuove competenze stanno ricomponendo le mansioni di lavoratori e “capi”.

Martedì 3 Marzo
LE PICCOLE IMPRESE NEL DECENNIO DELLA GRANDE TRASFORMAZIONE
nulla è come prima

Nulla è come prima. Le piccole imprese nel decennio della grande trasformazione di Giulio Sapelli e Enrico Quintavalle (Guerini, 2019)

Interviene
Giulio Sapelli, docente di Storia economica Università di Milano e autore del libro
Conduce
Giampietro Vecchiato, docente di Teoria e Tecnica delle Relazioni Pubbliche Università di Padova

IL LIBRO I mutamenti dell’economia internazionale, del credito e del mercato hanno rivoluzionato il modo in cui le piccole imprese si affacciano al mercato, esasperandone le debolezze ma anche stimolandone i punti di forza. Gli effetti della globalizzazione, il cambiamento demografico, l’impatto del digitale e della sostenibilità ambientale fanno emergere i tratti di un nuovo paradigma della piccola impresa. Gli spunti emersi propongono una riflessione a tutto campo sui fondamentali del fare impresa, dibattito che diviene strategico in un Paese in cui i due terzi dell’occupazione è generata dalle piccole imprese.

Martedì 10 Marzo
LE PREMESSE PER LO SVILUPPO
le chiavi della prosperità

Le chiavi della prosperità di Matteo B. Marini (Egea, 2019)


Diaologo tra

Alberto Baban, imprenditore e presidente VeNetWork
Matteo B.Marini, docente di Development Economics Università della Calabria e autore del libro

IL LIBRO Come scrisse in una postilla al suo testamento il senatore e diplomatico americano Patrick D. Moynihan, scomparso nel 2003, il convincimento centrale del pensiero conservatore è che sia la mentalità – non la politica – a determinare il successo di una società; al contrario, il convincimento centrale del pensiero liberale è che la politica possa cambiare la mentalità e salvarla da se stessa. Questo libro svela le condizioni grazie alle quali il convincimento liberale può inverarsi. E lo fa riempiendo un vuoto che andava colmato. O meglio, tre vuoti, come afferma Guido Tabellini nella sua Prefazione al volume. Primo, offre una sintesi recente e aggiornata di una linea di ricerca che sta trasformando il modo di studiare lo sviluppo economico. Secondo, sebbene scientificamente documentato, completo e aggiornato, il libro si rivolge anche a lettori non tecnici o particolarmente esperti della materia, parlando in modo semplice e facilmente accessibile. Terzo, è scritto in una prospettiva italiana, pensando agli specifici problemi della nostra economia, una prospettiva particolarmente interessante in una fase politica ed economica così difficile per il nostro paese.

Martedì 17 Marzo
LE PERSONE AL CENTRO NELL' ERA DEGLI ALGORITMI
tecnologia-e-risorse-umane

Tecnologia e risorse umane a cura di Nicola Comelli e Cristian De Marchi (Dario Flaccovio Editore, 2020)

Dialogo tra
Ilaria Agosta, presidente Aidp Triveneto
Nicola Comelli, Barabino & Partners e autore del libro

IL LIBRO La rivoluzione digitale sta mutando in profondità il mondo delle Risorse umane. Dalla selezione dei curricula alla misurazione delle performance, ha infatti iniziato a modificare significativamente il rapporto tra le aziende e i loro collaboratori. In un’epoca in cui dedichiamo al lavoro sempre più tempo, questa trasformazione avrà risvolti molto incisivi per tutti. Ma quale sarà il suo vero impatto sul capitale umano? E come possono, le aziende, non perdere di vista la persona? Il digitale rappresenta un’opportunità enorme per riscrivere la stessa funzione sociale del lavoro. A una condizione, però: che si riscopra il coraggio di mettere davvero l’uomo al centro della sfida. Questo libro prova a raccontare come affrontare questo cambiamento, tanto decisivo per ognuno di noi.

Martedì 24 Marzo
LA SFIDA OLIMPICA: UN' OPPORTUNITÀ PER LA MONTAGNA VENETA?
una montagna olimpica

Una montagna olimpica di Stefano Vietina (Arco editore, 2019)

Dialogo tra
Andrea Ferrazzi, direttore Confindustria Bergamo
Francesco Jori, giornalista del gruppo Espresso
Stefano Vietina, cofounder arco-Strategie di comunicazione e autore del libro

IL LIBRO Questo libro vuole essere una fotografia, per quanto possibile realistica, della montagna olimpica. Un puzzle che scaturisce in realtà da varie istantanee che l’autore ha scattato in questi ultimi due anni per mettere a fuoco una realtà geografica periferica ma che, con grande coraggio e determinazione, sta riconquistando il centro del palcoscenico. Cortina d’Ampezzo è la regina di un’area che, grazie ai Mondiali di sci 2021 ed alle Olimpiadi invernali 2026, si accinge a diventare la zona del nostro Paese con il più alto potenziale di sviluppo; dove si concentreranno investimenti ed energie per farne l’esempio, agli occhi del mondo, di un’Italia vincente. Ma accanto a Cortina ci sono anche il Comelico ed il Cadore, valli ad alto tasso di spopolamento, che pure lottano per riconquistare la dinamicità e lo splendore smarriti negli ultimi decenni.

Martedì 31 Marzo
LA SFIDA OLIMPICA: UN' OPPORTUNITÀ PER LA MONTAGNA VENETA?
the go kart

The Go-Kart Organization. A guide to superior performance for mid-sized companies willing to scale up di Gianni Camisa e Antonio Giangreco (Franco Angeli editore, 2019)

Dialogo tra
Gianni Camisa, CEO di Neosperience e autore del libro
Lapo Mola, ricercatore Dipartimento di Economia aziendale Università di Verona
Antonio Santocono, presidente Camera di Commercio di Padova e presidente del gruppo Corvallis Holdings

IL LIBRO An innovative approach to business modelling and organizational design for companies willing to win the competitive race in the “new normal” world, based on the kart metaphor: superior road control, speed, simplicity, openness and risk propensity.