STEP 2
MARKET & INNOVATION

“Lo stress è conoscenza e la conoscenza è stress, quindi tanto vale imparare a conoscerlo e a gestirlo”. Taleb con questa frase vuole dirci che dal trauma può nascere un’evoluzione ed una crescita. La resilienza ci consente di resistere agli urti ma è solo essere antifragili che ci porta a migliorare, anziché riemergere uguali a prima.

Oggi, nel nostro Il RESTART, con più forza e determinazione che mai, dobbiamo comprendere il punto di discontinuità per le persone e per le aziende. Dobbiamo accettare che ci ritroveremo in una realtà diversa e da riscoprire, a partire dal nostro mercato. Cambieranno le priorità, le sensibilità e le possibilità. Immaginiamo una tela su cui disegnare il nostro sentiero in un nuovo ecosistema da esplorare.

 

Switch on:

Dobbiamo partire da un immediato ri-presidio del mercato e della rete.

È necessario recuperare il contatto con i nostri clienti, come se fosse la prima volta che li approcciamo. Comprendiamo la loro situazione, del loro settore e della loro area geografica. Facciamoli sentire parte di un progetto di azienda estesa in cui i loro bisogni ed i bisogni dei loro clienti sono al centro dei nostri pensieri e delle nostre azioni.

Sperimentiamo strumenti e attitudini nuovi per avvicinarci agli utilizzatori; mettiamo attorno allo stesso tavolo virtuale attori diversi della nostra rete. Gli elementi che stanno tra noi ed il mercato finale non devono essere vincolo ma veicolo; gli attori che stanno tra noi ed il mercato finale non devono essere espositori ma interpreti.

Cogliamo l’occasione per rendere più trasparente il nostro network, per essere più efficaci ed efficienti nell’ascoltare e nel comunicare.

I dati storici non ci saranno più di grande aiuto. Troviamo le fonti e gli strumenti utili per cambiare i modelli previsionali in modelli predittivi. Non offuschiamoci la vista con quanto abbiamo visto e vissuto fino a pochi mesi fa. Andiamo alla fonte, il cliente sta cambiando i suoi comportamenti e noi dovremo cambiare i nostri mestieri.

La rapidità di risposta ai nuovi “needs” è l’elemento decisivo per poter difendere la qualità del fatturato e, perché no, rosicchiare qualcosa a chi non è così avveduto tra i nostri competitors. Difendiamo il nostro portafoglio ordini e poniamo le basi per governare una rete trasparente, reattiva e solidale.

 

Accelerate:

Mettiamo in discussione le iniziative e gli sviluppi che avevamo pensato e ritenuto indispensabili; probabilmente sono da limare o da riorientare, se non persino da riprogettare. Selezioniamo nel nostro portfolio quello che possiamo fare realmente e che siamo convinti possa farci vincere. Sviluppiamolo con passione facendoci aiutare da chi, ieri, pensavamo troppo giovane per contribuire.

Ripartiamo portando a bordo dei nostri progetti clienti e utilizzatori. Costruiamo un sistema azienda (persone, processi e strumenti) per ideare prodotti e servizi innovativi che ci permettano di sperimentare, che ci consentano di sbagliare e correggere, che siano utili, meno estrattivi e più rigenerativi.

Ripensiamo il nostro business. Una fetta importante dei vecchi fatturati potrebbe non esserci più. I trimestri diventeranno mesi, i mesi settimane, le settimane giorni. Apriamoci all’esterno. Guardiamo con occhi inesperti ciò che conosciamo e scopriamo in profondità ciò che non conosciamo.

Concentriamoci sull’utilità e sull’uso lasciando il superfluo ed il possesso. Cerchiamo con tutte le nostre forze il valore per il nostro cliente e quello per il cliente del nostro cliente. Se saremo così bravi da trovarlo, non perdiamo l’occasione: assecondiamolo, coccoliamolo e soddisfiamolo.

Non facciamoci intorpidire dalla paura e dalle voci squillanti delle innumerevoli cassandre. Agiamo con rapidità, passione e coraggio. Liberiamo le capacità delle nostre persone perché in questi momenti estraggono le idee più grandi ed innovative. Coltiviamo la speranza che ci conduca a realizzare un mondo nuovo ed una civiltà migliore.

Iscriviti al Webinar Market & Innovation

Qual è il tuo punto di vista sullo scenario attuale nel contesto market & innovation?

Compila il questionario, la tua riflessione sarà fondamentale per creare un confronto con gli altri imprenditori, propedeutico alla valutazione di tutti gli elementi dei nuovi scenari socio economici. Impiegherai soltanto 3 minuti.

I risultati dell’indagine nel contesto market & innovation

1.Rispetto alla settimana scorsa dove solo il 15% degli intervistati si dichiarava pessimista rispetto al grado di fiducia che il sistema Italia fosse in grado di supportare le aziende, questa settimana tale percentuale sale al 33%.

2.Oltre l’80% dei rispondenti dichiara  che «Cambieranno le logiche di mercato e i comportamenti dei clienti».

3.I due macro trend che emergono sono «Green (Ambiente, Energy Saving, attenzione alla persona, Healthcare)» (37%) e la  «Digitalizzazione (tecnologie abilitanti per smart product, smart process, smart peolpe by I4.0)» (37%). La servitization raccoglie favori solo per il 6%

4.Le azioni che gli intervistati hanno già attuato sono la «Rivisitazione del budget commerciale e tempificazione per i prossimi 3/6 mesi»  (45,8%) e la «Ri-attivazione da remoto con i key clienti» (29,2%)

 5.Per il futuro  gli  intervistati pensano che i dati in azienda non saranno utili per conoscere al meglio i “nuovi comportamenti dei clienti finali »  (50%) «Abbinare a prezzo e qualità la “velocità” di rispondere ai nuovi bisogni dei clienti (37,5%)

Qual è il suo ruolo all’interno dell’organizzazione aziendale?

Qual è il livello di fiducia sul fatto che il sistema Italia sia in grado di sostenere la vostra impresa? (1=per niente fiducioso, 10=assolutamente fiducioso)

Percepisci questo momento, come un momento di discontinuità che:

Con il RESTART, quali pensi sia il macro trend che si affermerà maggiormente fra i consumatori?

Ad oggi, quali azioni avete già intrapreso?

In quanto tempo stimate che la vostra azienda possa arrivare ai livelli di fatturato pre Covid-19

Pensi che in questo momento di RESTART:

“Il nostro usuale metodo di orientamento nel mercato non funziona più …….. ”

Scegli le due azioni che ritieni più importanti per riorientare tua azienda

Ispirazione

Facciamoci ispirare, ascoltiamo e scopriamo altri punti di vista. Nessuno può dirci qual è la ricetta giusta per la nostra azienda ma tutti possono aiutarci a comprenderla.

Webinar MARKET & INNOVATION

I consigli e le condivisioni più importanti degli imprenditori durante il webinar Market & Innovation

Bina Venkataraman. Il potere di pensare al futuro in un’era spericolata.

Come possiamo assicurare il nostro futuro e fare la cosa giusta per le generazioni future?

Tim Harford. Come la frustrazione può portare ad essere più creativi.

Le sfide e i problemi possono far spegnere la tua creatività… o possono renderti più creativo che mai.