STEP 3
OPERATIONS

L’equilibrio dei nostri ecosistemi si sta spostando e ci induce a rinnovarci.
La certezza è che gli assetti industriali locali e globali cambieranno. L’incertezza è come questo avverrà: i prossimi scenari muteranno e si susseguiranno con enorme velocità.
La contingenza, inevitabilmente, ci deve far riflettere. Dobbiamo porci le domande giuste ed usare l’ingegno per trovare le risposte adeguate. Cosa fare? Da dove partire? Dove cambiare? Come farlo?

La riflessione dev’essere onesta. Dobbiamo valutare le azioni e le decisioni del passato, apprezzando quelle giuste e non nascondendo quelle sbagliate. Gli amici giapponesi con l’approccio Kintsugi (金継ぎ, l’arte delle preziose cicatrici) ci consigliano di non dimenticare né sotterrare, ma valorizzare le esperienze negative; accogliamole con umiltà per crescere attraverso loro. Prendiamoci il tempo per sviscerarne la causa radice e, quindi, per sviluppare gli anticorpi utili per il futuro.

La riflessione dev’essere profonda. Dobbiamo rapidamente capire cosa abbiamo a disposizione. Dobbiamo individuare le azioni più utili da fare, decidere come riaccendere il motore e ricominciare ad ingranare le marce.

La riflessione dev’essere ampia. Dobbiamo coscientemente comprendere chi vogliamo in viaggio. Dobbiamo scegliere l’equipaggio che affronterà con noi mari inesplorati e ci aiuterà a tracciare le rotte per superare le insidie e raggiungere nuovi porti.

Le operations sono il cuore del nostro business, il luogo dove “succedono le cose”. Devono reagire tempestivamente per orientarsi a cosa e adattarsi a quanto chiede il mercato.
Dobbiamo avere un approccio strutturato ed organico che consideri l’intera catena del valore:

  • Distribution – da prodotto finito a cliente
  • Transformation – da componente di acquisto a prodotto finito
  • Supply – da materia prima a componente di acquisto

 

Switch on

Distribution: individuiamo le “rotte” per consegnare i nostri prodotti in tutti i mercati; valutiamo i fattori di rischio; garantiamoci i flussi critici; pesiamo gli stock di prodotto finito stimandone le coperture; definiamo il piano di distribuzione ottimale.

Transformation: mappiamo le risorse disponibili interne ed esterne; valutiamo le capacità produttive e la loro intercambiabilità; consideriamo possibili insourcing di volumi; definiamo scenari diversi in funzione della scalabilità degli assetti produttivi; formalizziamo nuovi standard operativi che garantiscano la sicurezza delle nostre persone; predisponiamo la contingency room per agire con decisione.

Supply: identifichiamo i cluster geografici ed industriali della rete di fornitura; analizziamo puntualmente la situazione e l’operatività dei flussi principali; pesiamo gli stock di componenti d’acquisto stimandone le coperture; supportiamo i fornitori critici e garantiamo sempre l’equilibrio di cassa.

 

Accelerate

Operations: rendiamo i processi e l’organizzazione sempre più trasparenti e reattivi; investiamo sugli attori strategici della nostra azienda estesa attraverso collaborazioni, partnership e partecipazioni; valutiamo l’opportunità di reshoring per essere più compatti; consideriamo la possibilità di offshoring per avvicinarci la mercato finale; promuoviamo rapporti costruttivi bilanciando i volumi; eliminiamo le relazioni obbligate dalla mancanza di alternative; sfruttiamo le tecnologie per monitorare in tempo reale l’intero flusso di valore; introduciamo il concetto di “solidarietà di filiera”; difendiamo, sosteniamo e facciamo crescere le nostre persone e la collettività.

Le nostre esperienze e la nostra storia ci rendono unici e preziosi.

Cogliamo l’occasione per rinfrancare il significato di quello che facciamo e per riscrivere il nostro racconto. Scegliamo con chi vogliamo condividerlo, con chi non vuole consumarlo me desidera arricchirlo.

Cerchiamo soggetti autentici ed onesti, con cui possiamo metterci in discussione ed essere sempre noi stessi. Circondiamoci di realtà responsabili verso le loro persone, l’ambiente e la società.
In questo nostro viaggio portiamo chi guarda avanti con giudizio e positività, portiamo chi ha lo spirito ed i talenti per migliorare il futuro e renderlo più giusto.

Iscriviti al Webinar Operations

Qual è il tuo punto di vista sullo scenario attuale nel contesto operations?

Compila il questionario, la tua riflessione sarà fondamentale per creare un confronto con gli altri imprenditori, propedeutico alla valutazione di tutti gli elementi dei nuovi scenari socio economici

I risultati dell’indagine nel contesto operations

1.Le misure di contrasto e contenimento della diffusione del virus PIU’ DIFFICILI da applicare in azienda sono state sono risultate «il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro (criterio di distanza “droplet”» (45%) seguito dalla «gestione degli eventuali casi di positività» (35%)

2.L’ 80% delle aziende ha già richiesto o sta utilizzando la cassa integrazione mentre solo il 15% non ne ha previsto l’utilizzo

3.La «riduzione della tua capacità produttiva a seguito delle azioni di contenimento della diffusione del virus» hanno visto: minore del 10% (25%);  fra il 10% e il 20% (35%); fra il 20%e il 40% (20%); oltre il 40% (10%)

4.Per la DISTRIBUTION sembra non esserci una visione chiara di quelli che potranno essere i cambiamenti (35%)

5.Per la PRODUZIONE  il 41,7% degli intervistati pensa che sarà necessario «incrementare velocità e flessibilità di configurazione dei processi e delle risorse di produzione» , mentre il 25% pensa che «saranno necessarie competenze tecniche per supportare l’inserimento nei processi produttivi di nuove tecnologie»

6.Per i FORNITORI la moda è «accorciare le filiere con il coinvolgimento di fornitori più vicini» (36,7%), seguito dalla diversificazioni delle fonti di approvvigionamento per ridurre i rischi» (30,3%)

Qual è il suo ruolo all’interno dell’organizzazione aziendale?

Qual è il livello di fiducia sul fatto che il sistema Italia sia in grado di sostenere la vostra impresa? (1=per niente fiducioso, 10=assolutamente fiducioso)

Quali delle seguenti misure di contrasto e contenimento della diffusione del virus ritieni PIU’ DIFFICILI da applicare nella tua azienda?

Avete fatto richiesta di apertura della cassa integrazione:

Cosa avete previsto per la chiusura ad agosto:

Quanto stimi sarà la riduzione della tua capacità produttiva a seguito delle azioni di contenimento della diffusione del virus:

DISTRIBUTION. Con il RESTART delle attività industriali, quali scenari pensi si affermeranno maggiormente

PRODUZIONE. Con il RESTART delle attività industriali, quali scenari pensi si affermeranno maggiormente

FORNITORI. Con il RESTART delle attività industriali, quali scenari pensi si affermeranno maggiormente

Ispirazione

Facciamoci ispirare, ascoltiamo e scopriamo altri punti di vista. Nessuno può dirci qual è la ricetta giusta per la nostra azienda ma tutti possono aiutarci a comprenderla.

Webinar OPERATIONS

La parola agli imprenditori su come è cambiato il mondo delle OPERATIONS con la ripartenza

Margaret Heffernan: Le abilità umane che ci servono in un mondo imprevedibile

Più faremo affidamento sulle tecnologie per renderci efficienti, meno skills svilupperemo per affrontare le situazioni inattese.

Mariana Mazzucato: Che cos’è il valore economico e chi l’ha creato.

La crescita economica sarà basata sulla cooperazione, sulla reciprocità, sull’innovazione come leva per risolvere i problemi degli uomini.